Edilnol Biella Rugby saluta Carl Perry - Biella Rugby

Edilnol Biella Rugby saluta Carl Perry

Dopo la partita affrontata ieri a Grugliasco contro Cus Torino, durante il viaggio di ritorno, il giocatore neozelandese Carl Perry ha comunicato ai compagni di squadra la sua volontà di lasciare Biella e fare ritorno in patria. La decisione, maturata solo nelle ultime settimana, è stata attribuita a motivazioni esclusivamente di carattere familiare e non comunicata prima per permettere ai compagni di rimanere concentrati sul match che stavano per affrontare. Per Perry quello con Cus Torino è stato l’ultimo incontro giocato in Italia con la maglia di Edilnol Brc, il ragazzo con la compagna e la piccola Bella, ha lasciato Biella già questa mattina.

Carl Perry: “Sono molto dispiaciuto di lasciare Biella e questa bellissima realtà gialloverde. La mia famiglia viene prima di tutto e ora, come mai prima, so che il mio posto è in Nuova Zelanda dove devo tornare per rimanere. Ringrazio tutti coloro che hanno fatto parte della mia vita italiana in questi mesi: il Presidente del Biella Rugby Vittorio Musso, i tecnici Birchall e Shelford, gli sponsor, i tifosi e i ragazzini del settore giovanile di questa società. Ho allenato con passione la Under 16 e ricorderò questa esperienza con immenso piacere e affetto per ognuno di loro”.

Vittorio Musso, presidente Edilnol Biella Rugby: “Saluto e ringrazio Perry per l’impegno profuso in questi mesi di permanenza a Biella in favore del club. A lui rivolgo anche i migliori auguri per la sua carriera rugbistica e per la crescita della sua famiglia. Siamo dispiaciuti per la partenza improvvisa di Carl, ma è giusto rimarcare il concetto che nel Biella Rugby nessuno è indispensabile. Avevamo programmato un campionato con questo gruppo di giocatori e così continueremo, pur guardandoci attorno alla ricerca di un sostituto. I ragazzi che abbiamo sono sicuramente in grado di proseguire il campionato nonostante l’assenza di Perry”.

Aldo Birchall, head coach Edilnol Biella Rugby: “La sua decisione di tornare a casa ci ha colti un po’ di sorpresa soprattutto perché è stata presa in un momento delicato del campionato, ma sappiamo che le motivazioni appartengono strettamente alla sfera del suo privato e le rispettiamo. Sono convinto che i ragazzi del club, in maggioranza biellesi, hanno tutte le doti necessarie per proseguire senza grossi disagi. Faremo un po’ di fatica in più, ma ce la perseguiremo i nostri obiettivi. Già la prestazione di ieri, fatta eccezione per gli ultimi sei minuti, rende chiara l’idea che la squadra c’è e le abilità dei singoli sono adeguate alla categoria”.

 

Paola Giacchetti

Addetta Stampa

Biella Rugby Club

 

Foto di Stefano Destro

Comments are closed.