Serie A Rd. 11 - Edilnol Biella Rugby supera Cus Milano 22-20 - Biella Rugby

Serie A Rd. 11 – Edilnol Biella Rugby supera Cus Milano 22-20

Serie A Rd. 11 – Edilnol Biella Rugby supera Cus Milano 22-20

Serie A, XI giornata

Edilnol Biella Rugby vs Cus Milano 22-20 (12-13)

Marcatorip.t. 7’ m. Lancione n.t. (5-0); 15’ c.p. Dusi (5-3); 20’ m. Borzone tr. Dusi (5-10); 34’ c.p. Dusi (5-13); 40 m. Leveratto tr. Evans (12-13). s.t. 50’ c.p. Evans (15-13); 70’ meta tecnica Edilnol Brc (22-13); 80’ m. Foschi tr. Dusi (22-20).

Edilnol Biella Rugby: Leveratto; Braga, Ongarello, Grosso, Lancione; Evans, Della Ratta (71’ Perissinotto); Cassutti, Pellanda, Vezzoli; Coda Zabetta (67’ Bertone), Panaro (46’ Loretti); Vaglio Moien, Gatto (44’ Zorzetto), Panigoni. Non entrati: Zamolo, Giusti, Musso, Sigillò.

All. Birchall

Cus Milano: Jannelli; Lombardo, Borzone, Colombo, Dunde (76’ Amadi); Ghelli, Dusi; Mariani, Scalvi, Boggioni; Paghera (41’ Foschi), McAllister; Leibson, Beretta (71’ Crisci), Romano (66’ Givani). Non entrati: Mannucci, Mantovani, Massimello, Origgi.

All. Introppa.

Arb. Sig. Giorgio Sgardiolo (Rovigo)

AA1. Smiraldi (Torino)  AA2. Boni (Torino).

Cartellini: /

Calciatori: Evans (Edilnol Biella Rugby) 2/5; Dusi (Cus Milano) 4/4.

Note: cielo coperto, 2° circa, campo in buone condizioni. 300 spettatori presenti.

Punti conquistati in classifica: Edilnol Biella Rugby 4; Cus Milano 1.

Man of the Match: Luca Lancione (Edilnol Biella Rugby).

Serie A – risultati XI giornata: Parabiago – TKGroup Torino 49-5; Asd Milano – Lyons Piacenza 12-26; Edilnol Biella Rugby – Cus Milano 22-20; Cus Ad Maiora Torino – Accademia Naz. I. Francescato 36-24; Cus Genova – Pro Recco 32-3.

Classifica: Lyons punti 52; Acc. Naz. I. Francescato 38; Cus Ad Maiora Rugby 37; Asd Milano 34; Parabiago 31; Cus Genova 29; Pro Recco 24; Edilnol Biella Rugby 15; TKGroup Torino 13; Cus Milano 11.

 

Edilnol Biella Rugby batte sul campo di casa Cus Milano 22-20 e si appresta ad affrontare la pausa di campionato dedicata al Sei Nazioni al terzultimo posto della classifica, zona decisamente più tranquilla di quella occupata fino a questa mattina. Complice la sconfitta di Settimo sul campo di Parabiago, ma grande il merito da attribuire al XV gialloverde autore di una prestazione brillante che ha regalato entusiasmo allo staff e al numeroso pubblico intervenuto in sostegno da bordo campo nonostante la temperatura polare e qualche fiocco di neve caduto dal cielo.

Buono l’inizio, con Edilnol all’assalto dopo quattro minuti di gioco nonostante il primo attacco provenisse dall’azione dei lombardi. Doppio reset in mischia e calcio di punizione conquistato con la decisione di andare ai pali dalla lunga distanza. Piazza Evans, centra il palo. L’ovale raccolto da un giocatore del Cus viene annullato, si riparte con una mischia ai cinque metri e introduzione di Della Ratta. La palla passa dalle mani di Evans a quelle di Leveratto prima e di Lancione poi, giusto in tempo per raggiungere la bandierina e segnare i primi cinque punti. Troppo complicato trasformare. Il possesso passa agli avversari che risalendo il campo, ottengono la possibilità di andare ai pali al 15’, dalla metà campo Dusi non sbaglia. Biella fatica a guadagnare metri, lo stop dell’arbitro arriva per un ingresso laterale in ruck. Dusi preciso calcia nei ventidue, quello che segue è da manuale: touche, palla vinta, rolling maul, incrocio con Borzone che trova spazio perpendicolare al centro dei pali. Rapida e semplice la trasformazione. Milano raddoppia il punteggio dei padroni di casa e prima dello scadere, al 34’, realizza un più tre sempre grazie al piede preciso del mediano di apertura. Presto per considerare i giochi chiusi, ma la fede gialloverde, sul 5-13 inizia a vacillare. A rimettere umore e match sulla carreggiata giusta, arriva al 40’ la meta di Leveratto trasformata da Evans. L’arbitro fischia la pausa sul 12-13.

Nella ripresa Biella cerca disperatamente il sorpasso attaccando ripetutamente, arriva al 50’ con Evans che centra i pali con un piazzato. Gli animi in campo si scaldano, ma i padroni di casa non perdono la concentrazione. Al 28’ Biella è nei ventidue avversari, ottiene una mischia ai cinque metri e al contatto, spinge più forte. Gli avanti avversari cedono e vengono travolti, meta tecnica per Biella, si sale al 22-13. Milano non si arrende e lotta fino allo scadere quando ottiene gli ultimi sette punti, sufficienti ad ottenere il bonus difensivo, troppo pochi per strappare a Edilnol Biella Rugby una meritata vittoria.

Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: “Il risultato era fondamentale. Siamo partiti bene, poi il gioco che è venuto fuori è stato molto lento e interrotto ripetutamente, cosa che ha permesso agli avversari di rientrare in partita e tolto a noi molta energia. La meta di Leveratto alla fine del primo tempo ci ha permesso di ritrovare la giusta motivazione alla fine dell’intervallo e partire subito bene. In generale, nonostante non si siano viste molte sequenze, i ragazzi sono stati attenti a livello difensivo, hanno giocato molto meglio delle ultime partite. Bravo Evans, un giocatore diverso da Perry, che attacca la linea creando spazio per gli altri. Ha commesso qualche errore, ma è normale, piuttosto, penso sia molto positivo che un ragazzo arrivato in squadra da così poco tempo si senta tanto coinvolto con il club. Non ci voleva dare un punto di bonus a Milano quando noi abbiamo avuto l’opportunità di fare i cinque punti, ma non c’è nulla da criticare, i ragazzi hanno dato tutto sul campo e non ho nulla da eccepire. Man of the match Luca Lancione, che si è trovato opposto per tutto l’incontro un giocatore che ha giocato in Eccellenza e in Nazionale U20”.

 

GLI ALTRI RISULTATI GIALLOVERDI 

Serie C. Biella Rugby vs Union Riviera 36-10.

 

 

Paola Giacchetti

Addetta Stampa

Biella Rugby Club

 

Foto di Stefano Socco

Comments are closed.