Serie A Rd. 6 - Termina in parità la prova di forza con Cus Ad Maiora Torino: 20-20 - Biella Rugby

Serie A Rd. 6 – Termina in parità la prova di forza con Cus Ad Maiora Torino: 20-20

Serie A Rd. 6 – Termina in parità la prova di forza con Cus Ad Maiora Torino: 20-20

 Nel duello tra Biella e Cus Torino, nessun vincitore al termine degli ottanta minuti: 20-20, due punti per parte utili alla classifica e qualche dubbio di troppo su cui riflettere durante la settimana. Due mete realizzate e due mete subite per entrambe le squadre, il cento per cento dei calci andati a segno: due trasformazioni e due punizioni. Rimane un risultato nascosto da portare alla luce. La sfida nella sfida era giocata davanti, tra i primi otto uomini e qui, ci sentiamo di dire che i padroni di casa hanno primeggiato dando filo da torcere agli avversari anche dopo i cambi. Il peccato più grave commesso dai gialloverdi oggi? Aver servito su un piatto d’argento agli avversari le due mete realizzate.

Drop d’inizio per Biella e si gioca subito nei ventidue avversari, ma la palla scivolosa regala la prima mischia a Torino. Reset, poi l’introduzione storta concede un calcio ai padroni di casa che si portano a lavorare lungo la linea. Ci prova Cassutti, poi Benchea, ma la difesa biancoceleste resiste. Evans calcia incrociando su Ongarello placcato senza appoggi. Da qui il calcio a favore che l’apertura inglese traduce in una touche introdotta da Romeo. Palla vinta, drive che avanza e Loretti realizza i primi cinque punti. Evans trasforma. All’azione successiva Torino avanza fino oltre la metà campo. Ottiene una punizione da una trentina di metri, ma centrale e va per i pali. Non sbaglia il preciso Reeves. Sul 7-3, gli universitari non si accontentano e si lanciano in ripetuti attacchi. Ottima la difesa biellese. Al 27’, sempre da lontano, Reeves centra il bersaglio per la seconda volta e 3’ più tardi, segna la prima meta su un clamoroso errore biellese. Evans calcia in avanti, Cassutti tocca la palla senza afferrarla, Groza arriva in velocità, raccoglie al volo e corre solitario sotto al centro dei pali. Meta trasformata. Al 32’ l’arbitro sanziona un ‘velo’ e il piede preciso di Evans riduce il distacco: 10-13. Al 36’ il sorpasso: Torino in attacco, calcia in profondità, ma trova a raccogliere Ongarello che sempre al piede, respinge nei loro ventidue. Torino tenta una ricezione, ma ottiene solo di mandare fuori la palla. Si riparte da touche con introduzione Biella. Vezzoli sovrasta, passa a Della Ratta per Evans, che apre a Cassutti sulla linea dei ventidue. L’argentino si fa perdonare l’errore ricambiando la galoppata solitaria fino a marcare sotto ai pali. Evans Trasforma. Rimangono pochi minuti da giocare, ottenuto il possesso, ai padroni di casa basterebbe calciare fuori la palla, ma decidono di giocare. Bravo Cus Torino a trovare o spazio e la seconda marcatura, poi trasformata, per mano di Spinelli.

Gli ultimi 40’ sorprendono. Biella torna in campo dimostrando grande aggressività. Cus Torino si barrica in difesa, deciso a chiudere il match confermando il parziale di 17-20. Possesso e territorio ai padroni di casa per 20’, ma la difesa avversaria è impenetrabile. Al 27’ sulla metà campo, Biella dominante in mischia chiusa, ottiene la possibilità di calciare. Evans si assume la responsabilità di calciare dalla piazzola e non delude: 20-20. Il match terminerà circa dieci minuti dopo con Biella in attacco senza però raggiungere mai la profondità necessaria ad effettuare il sorpasso.

Aldo Birchall: “Si vuole sempre vincere, no? Ma possiamo dire che il pareggio è il risultato più giusto. Peccato perché qualche opportunità è stata creata, ma è sempre difficile giocare con questo tempo, con la pioggia battente e creare gioco con la palla. Difficile anche per gli arbitri svolgere il loro lavoro per tutto l’incontro. Ci siamo sicuramente lasciati scappare qualche occasione che ci avrebbe permesso di realizzare più punti. Buono il lavoro difensivo, anche sull’uno contro uno, questo è un aspetto dal quale possiamo prendere fiducia per la prossima gara”.

Serie A, VI giornata

Biella Rugby vs Cus Ad Maiora Torino 20-20 (17-20)

Marcatoript. 6’ m. Loretti tr. Evans (7-0); 10’ c.p. Reeves (7-3); 27’ c.p. Reeves (7-6); 30’ m. Groza tr. Reeves (7-13); 32’ c.p. Evans (10-13); 36’ m. Cassutti tr. Evans (17-13); 40’ m. Spinelli tr. Reeves (17-20). s.t. 27’ c.p. Evans (20-20).

Biella Rugby: Araujo (64’ Lancione); Rigutti, Grosso, Benettin, Ongarello; Evans, Della Ratta (58’ Tomaselli); Cassutti (51’ Du Plessis), Pellanda (cap.), Vezzoli; Loretti, Benchea (46’ Panaro); Vaglio Moien (58’ Careri), Romeo (72 Sangiorgi), Panigoni (77’ Zacchero). Non entrato: Musso.

All. Birchall

Cus Ad Maiora Torino: Monfrino (60’ Tescaro); Sacco, Bussolino (50’ Cisi), Groza, Civita; Reeves, Cruciani (50’ Petrolati); Ursache, Spinelli (50’ Pedicini), Merlino; Perrone, Guzman; Racca (43’ Carossi), Filippini, Modonutto. Non entrati: Ilucas e Caputo.

All. D’Angelo

Arb. Sig. Lorenzo Imbriaco (Bologna)

AA1. Luzza (Torino)     AA2. Boni (Torino).

Cartellini: /

Calciatori: Sam Evans (Biella Rugby) 4/4; George Reeves (Cus Ad Maiora Torino) 4/4.

Note: pioggia, 5° circa. A causa del tempo avverso, la gara si è disputata sul campo sintetico. 200 spettatori circa.

Punti conquistati in classifica: Biella Rugby 2; Cus Ad Maiora Torino 2.

Player of the Match: Daniele Grosso (Biella Rugby).

Serie A – risultati VI giornata: Pro Recco – Amatori Alghero 38-17; Settimo Torino – I Centurioni 52-26; Rugby Milano – Parabiago 38-10; Biella Rugby – Cus Ad Maiora Torino 20-20; Acc. Naz. I. Francescato – Cus Genova 50-0.

Classifica: Acc. Naz. I. Francescato punti 25; Settimo Torino 22; Biella Rugby 21; Pro Recco 18; Cus Torino e Parabiago 16; Rugby Milano 12; Cus Genova 6; Amatori Alghero 5; I Centurioni Lumezzane 1.

 

 

Paola Giacchetti

Addetta Stampa

Biella Rugby Club

 

Foto di Antonio Mantovan

Comments are closed.